Nuova Agraria
icoLyoness icofacebook

La nottua del carciofo

notcarc La nottua detta anche gortina, procura danni sul carciofo rodendo le foglie ed i capolini in formazione. Le uova sono deposte sul colletto della pianta e schiudono in modo scalare da gennaio a febbraio. L’attività della larva viene resa evidente dalla fuoriuscita da fori dei propri escrementi nel mese di gennaio, passano poi al capolino. Quindi è particolarmente dannosa per gli attacchi tardivi marzo-aprile.
Metodologia di lotta: Bacillus thuringensis var. kurstaki in bio, deltametrina, lambda-cialotrina, rispettando i tempi di carenza ( spinosad in bio) con trappole a feromone, introdotte nella prima settimana di settembre. Se si ha il sospetto della presenza del parassita prima dell’impianto immergere i carducci in acqua in modo da far uscire le larve concentrate nella zona delle radici.